Sport e solidarietà vincono al Trocia Beach: nel dubbio esagera!

Si è chiusa sui campi di sabbia di Correggio (Reggio Emilia) del Circolo Tennis e nella Piscina Comunale l’edizione numero 15 del Trocia Beach, il torneo di beach volley dedicato a Marco “Trocia” Ferrari e che incarna i valori con cui Marco viveva e in cui credeva: gli amici, il divertimento, lo sport. Grazie al suo esempio di grande forza, nella vita e durante la malattia, il torneo ha ereditato il suo modo d’essere e ha conquistato con energia e trasparenza il pubblico non solo della pallavolo emiliana, tanto da contare oltre 300 iscritti in quest’ultima edizione e non mancano originalità e goliardia nel dare il nome alle squadre! Ve ne citiamo alcune: Kinder tette al latte, Le Missbronzo, I Pocnurmel, Sparapalle, Fecce Tricolori, GIin-Tonicy, Mai una gioia, Turbo-Lenti, Volley ma non posso, e tante altre.

Sulla sabbia si sono sfidati atleti di tutte le età e tutte le estrazioni (compresi alcuni rappresentanti della serie B) e di provenienza extra provinciale. La comunità che circonda il Trocia Beach ogni anno si allarga di amici e sponsor e quest’anno ha raggiunto più che mai la consapevolezza di aver costruito una realtà straordinaria fatta di persone ed emozioni vere il cui obiettivo comune è raccogliere fondi mettendo insieme sport, divertimento, gioco e solidarietà: dal 2003 ad oggi sono stati raccolti oltre 120 mila euro da donare in beneficenza. Il ricavato da sempre è stato devoluto all'associazione Siamo Con Te, che fornisce supporto ai malati oncologici e alle loro famiglie (e che fu vicina a Marco e alla sua famiglia durante la malattia). Con il passare degli anni parte del ricavato è stato destinato anche ad altre realtà come la Fondazione Dopo Di Noi che lavora con i ragazzi con disabilità e le loro famiglie per il raggiungimento di importanti spazi di autonomia, e come la nostra Cooperativa, che grazie a questo aiuto, da 7 anni può portare il Progetto Calamaio nelle scuole correggesi, incontrando centinaia di bambini e decine di insegnanti.

Durante l’evento di quest’anno la coop Accaparlante era presente fisicamente e rappresentata da Giovanna e Annalisa, che hanno potuto vivere direttamente il clima festoso che ogni anno si respira al Trocia Beach. È stata l’occasione di presentare in poche parole la nostra realtà lavorativa e in quale modo vengono utilizzati gli aiuti che riceviamo grazie ai ragazzi del Trocia. “… uno sballo, siamo state benissimo insieme a Tristano, il nostro collega e al gruppo dei ragazzi”. Così Annalisa descrive quella giornata.

Il festoso week end si è concluso con gli Amici di Trocia travestiti da buffi pirati che hanno portato in campo i bambini per un momento dedicato a loro con il tradizionale tiro alla fune sotto la rete. Insomma… tanti bei momenti accompagnati da gioia e lacrime di commozione, ma sempre nel cuore il motto del torneo “Nel dubbio esagera!” come diceva sempre Marco “Trocia” Ferrari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.