Oltre la copertina – Gli studenti delle Saffi traducono Anna Frank

 

Io amo i beni culturali è un concorso di idee per la valorizzazione i beni culturali rivolto alle Scuole Secondarie di 1° e 2° grado e ai Musei, agli Archivi e, per la prima volta da quest'anno anche alle Biblioteche dell’Emilia-Romagna.

Nell'anno 2016/2017 anche la biblioteca del CDH ha presentato un progetto insieme all'Istituto Comprensivo 11 e, in particolare, alle Scuole Medie Saffi del Quartiere S.Donato e S.Vitale di Bologna.

Il progetto Oltre la copertia. L’accessibilità alla lettura come strumento di comprensione della realtà intende valorizzare la come luogo non solo di fruizione della lettura ma anche di incontro, relazione e creazione di libri.

Attraverso il coinvolgimento degli studenti di alcune scuole dell'IC 11, insieme agli animatori del Progetto Calamaio si prevede la realizzazione di alcuni libri modificati tradotti con il linguaggio in simboli.

Un momento della traduzione
 

I libri  tradotti e altri testi accessibili – libri cioè impaginati e scritti con caratteri che facilitano la lettura a persone con DSA, libri tattili o silent book – saranno il primo nucleo di uno Scaffale dei libri accessibili che verrà realizzato all'interno della scuola e coordinato direttamente dalla Biblioteca del Centro Documentazione Handicap. Sarà così più facile per gli studenti prendere in prestito i libri ma anche prendere confidenza con un luogo spesso per loro inaccessibile perché carico di pregiudizi.

Gli studenti al lavoro
 

Il diario di Anna Frank

Gli studenti delle terze hanno partecipato a un laboratorio settimanale pomeridiano durante il quale  hanno appreso a usare il programma SymWriter e successivamente hanno tradotto, velocemente e con grande competenza, alcune lettere di Anna Frank.

Durante il laboratorio di arte realizzato a scuola sono state anche preparate delle illustrazioni originali che accompagneranno i testi.

 

Il GGG

Gli studenti delle prime e delle seconde, invece, hanno tradotto una sintesi del GGG di Rolad Dahl realizzata dagli studenti della classe V della Scuola Primaria Romagnoli.

Sara spiega come funziona la scrittura in simboli

Il progetto si concluderà a maggio quando verrà inaugurato lo Scaffale dei libri accessibili a scuola e presentato il progetto alla cittadinanza presso Sala Borsa con un evento aperto che vedrà il coinvolgimento di tutti gli studenti che hanno participato alle diverse attività.